Come capisco qual è il terapeuta giusto per me?

Scegliere il professionista che faccia al caso tuo non è semplice, perché nei percorsi psicologici è molto importante la competenza ma anche il tipo di relazione che si instaura fra terapeuta e paziente.

La competenza dipende dalla formazione e dall’esperienza, la relazione invece dipende dal feeling che le persone sentono fra loro: anche se nasce in un contesto professionale, il legame terapeutico è sempre una relazione umana. Il mio suggerimento è di scegliere prima di tutto una/o specialista che si occupi di tematiche e ambiti in cui rientra il tuo “problema” attuale. Poi però devi ascoltare la pancia e capire chi ha quel qualcosa in più che ti fa sentire feeling. A qualcuno basterà uno scambio di mail, altri avranno bisogno di un primo incontro. Qualunque cosa ti serva, va bene.

Non posso sapere se sono io la terapeuta che fa per te. Quello che posso garantirti però è che:
  • Mi assumerò la responsabilità di aiutarti solo se sarò certa di avere le competenze per farlo: non sono una tuttologa e lavoro solo negli ambiti in cui ho più formazione ed esperienza, e quindi sono più efficace.
  • Darò il massimo e ci metterò sia le mie competenze che la mia umanità: quello che più spesso le persone mi dicono a fine percorso è che hanno sentito che tenevo davvero a loro (ed è così!).
  • Parlerò sempre chiaro con te, non mi metto mai “in cattedra” perchè per me è importante che tu senta di avere potere sul percorso che faremo e soprattutto sulla tua vita.
  • Ti accoglierò e non ti giudicherò in nessun caso, ma allo stesso tempo sarò sempre onesta con te: ti dirò quello che penso e tu avrai la libertà di farne l’uso che vuoi.
  • Mi aggiorno continuamente ed ho una rete collaudata di specialisti con cui collaboro, per offrire percorsi integrati e più efficaci.

Dicono di me